Call us:

phone

+390187934112

email:

phone

ctssp@ctssp.com

News

NEWS

Analisi dei guasti, controllo qualità, analisi antiossidanti e spettrometria da oggi più veloci e precise da C.T.S.

Analisi dei guasti, controllo qualità, analisi di antiossidanti e spettrometria da oggi più veloci e con maggior precisione di dettagli grazie alla nuova macchina arrivata : il MICROSCOPIO ELETTRONICO A SCANSIONE (SEM) a pressione variabile con sistema di microanalisi EDS integrato JOEL.

Tra le sue capacità, la macchina si contraddistingue per le seguenti caratteristiche:

  1. Pressione variabile, che permette dunque di evitare la procedura di metallizzazione
  2. Dimensione della camera e capacità di alloggio particolarmente prestanti che ci permettono di analizzare qualsiasi campione fino a 2kg
  3. EDS, per un’analisi chimica più precisa e attendibile

Insomma, una macchina all’avanguardia, al momento tra le poche in distribuzione.

Da sempre il nostro laboratorio ha avuto particolare attenzione riguardo all’aggiornamento professionale e tecnologico del proprio personale e delle attrezzature a disposizione. Tutto questo per offrire soluzioni sempre al top ai nostri clienti.

Analisi di oli e gasoli per la determinazione del contenuto d’acqua (umidità), contenuto di acidi, contenuto di sostanze basiche

L’analisi di oli e gasoli, o lubrificanti in genere, viene eseguita al fine di valutarne le caratteristiche, stabilirne una classificazione, oltre ad essere un utile strumento nel caso di failure analysis.

Tra i parametri che tipicamente vengono determinati abbiamo:

  • il contenuto di acqua;
  • il total acid nuber (TAN);
  • il total base number (TBN)

Il METODO KARL FISCHER è una tecnica uanlitica che utilizziamo per la determinazione del contenuto di acqua in varie matrici, sopratutto solventi non acquosi e sali idrati.
Tra i vantaggi di questo metodo, rispetto alla misurazione del contenuto di acqua per essiccamento del campione in stufa, rientrano la rapidità – pochi minuti contro qualche ora – e la specificità – solo l’acqua reagisce, non gli altri composti volatili eventualmente presenti nel campione.

KARL FISCHER MOISTURE METER - MITSUBISHI

KARL FISCHER MOISTURE METER – MITSUBISHI

ANALISI TAN e TBN , di fatto si concretizza nel sistema automatizzato e prodotto da Metrohm - MaTi 02 – che permette la valutazione del TOTAL BASE NUMBER (TBN) e del TOTAL ACID NUMBER (TAN).
Il primo, il TBN, è un parametro che ci dice quanto ancora potenzialmente vale la capacità del lubrificante di annullare gli effetti degli acidi. Affinché l’olio possa garantire le necessarie doti di protezione delle parti su cui si trova a lavorare, è imperativo che il TBN, pur diminuendo nel tempo, si conservi su valori accettabili. Il diminuire di questo parametro è dovuto spesso alla contaminazione legata ai prodotti della combustione.
In altre parole è la capacità potenziale dell’olio, espressa in mg di idrossido di sodio (KOH), di neutralizzare sostanze acide. Questa proprietà è usata per indicare la capacità dell’olio di contrastare gli effetti corrosivi dei prodotti acidi di combustione.
Il secondo, il TAN, è il parametro che ci indica la quantità di sostanze basiche, espressa in mg di idrossido di sodio (KOH), necessaria a neutralizzare il contenuto di acidi di 1g di olio. Questa proprietà è spesso usata per identificare il livello di contaminazione e/o di ossidazione dell’olio usato rispetto a quello nuovo.

MaTi 02

Metrohm – MaTi 02 – valutazione TAN e TBN

 

Guarda gli altri nostri servizi di analisi chimiche

Formazione C.T.S. per Qualifica Operatore Controlli non Distruttivi, in accordo con le norme UNI EN ISO 9712 e ASNT SNT–TC 1A

Abbiamo il piacere di proporre l’apertura dei corsi di formazione a partire dalla seconda metà del mese di gennaio 2018 per

“Qualifica Operatore Controlli non Distruttivi”

in accordo con le norme UNI EN ISO 9712 e ASNT SNT–TC 1A.

I Controlli Non Distruttivi vanno sempre più affermandosi nel settore industriale e civile. Tecnologie innovative li rendono strumento chiave sia per la verifica delle caratteristiche tecniche di prodotti e attrezzature industriali, che per la verifica dello stato degli asset esistenti.

Questi corsi hanno struttura, durata e contenuti armonizzati con le Normative Europee e Standard internazionali (UNI EN ISO 9712:2012 e ASNT SNT-TC-1A) inerenti la qualificazione e la certificazione del personale addetto alle prove non distruttive. Queste prime sessioni, organizzate per un numero minimo di tre partecipanti, saranno specificatamente volte alla formazione di personale relativamente ai seguenti tre metodi:

  • Esame visivo (VT)
  • Esame con particelle magnetiche (MT)
  • Esame con liquidi penetranti (PT)

I contenuti di questi corsi sono in continua evoluzione con il progresso delle tecniche di controllo possono essere adattati nella durata e nei contenuti alle specifiche richieste del Cliente.

Segmenti di mercato
Oil & Gas / Infrastrutture / Trasporti e Movimentazioni / Energetico / Chimico e Petrolchimico / Trasporto e Distribuzione Gas e Acqua / Siderurgico / Macchine e Prodotti per Saldatura.

Il corso verrà svolto da personale CTS altamente qualificato, e suddiviso in una parte di attività teorica e una parte di attività pratica da svolgersi nei laboratori del centro.

Per maggiori info e per conoscere meglio i contenuti, gli obiettivi, i destinatari, nonché il calendario e il prezzo delle attività formative proposte, la invitiamo a contattarci.

Formazione C.T.S. per la qualifica dei procedimenti di saldatura: “La nuova edizione della UNI EN ISO 15614-1″

“Specification and qualification of welding procedures for metallic materials: individuare i cambiamenti e applicarli a casi concreti”

Abbiamo il piacere di proporre il corso organizzato in collaborazione con DNV GL, che si terrà presso CTS S.r.l. il 24 Novembre.
Il corso è valido ai fini del riconoscimento di crediti formativi per l’aggiornamento obbligatorio RSPP/ASPP.

L’Ente Italiano di Normazione (UNI), nel mese di luglio 2017 ha pubblicato la nuova edizione dello standard internazionale UNI EN ISO 15614.1 ed. 2017 che sostituisce la UNI EN ISO 15614.1, ed. 2012. Questo aggiornamento segna un punto di svolta a livello mondiale nel dualismo storico fra l’approccio americano e quello europeo alla qualificazione delle procedure di saldatura. Diversi gli elementi innovativi contenuti nella nuova norma e le possibili ripercussioni sul controllo qualità della  fabbricazione saldata.
In questo panorama si colloca il presente progetto formativo, articolato su due moduli, della durata di 4 ore ciascuno. Gli interessati potranno scegliere di iscriversi e partecipare solamente al primo modulo o ad entrambi.

  • Durata del corso:

    Il corso completo (Modulo 1 + Modulo 2) ha una durata totale di 8 ore. Per ognuna delle date elencate è possibile seguire il Modulo 1 oppure entrambi i Moduli (1+2).

  • Prerequisiti:

    Nessuno

  • Prezzo:

    Modulo 1 € 110 + IVA / Modulo 1+ 2 € 210 + IVA

  • Contenuti dei Moduli

    Modulo 1
    Nel Modulo 1 i nostri esperti presenteranno la norma e, nello specifico, i principali cambiamenti rispetto alla precedente edizione. Verranno illustrate le variabili essenziali ed i relativi range di qualifica rispettivamente per i Livelli di test 1 e 2, principale innovazione della norma. 


    Modulo 2
    Nel Modulo 2, verranno illustrati i fondamenti della gestione in sicurezza delle operazioni di saldatura: i pericoli e rischi connessi alle operazioni di saldatura (fisico, chimico, biologico, ergonomico, ecc.), la valutazione dei rischi e l’utilizzo dei Dispositivi di protezione individuale.
  • Obiettivi del Progetto Formativo
    Il corso si propone di far comprendere ai partecipanti quali sono i cambiamenti previsti dalla nuova edizione della norma UNI EN ISO 15614-1 e la gestione in sicurezza delle operazioni di saldatura. 
  • Destinatari
    Destinatari del progetto sono professionisti di settore, responsabili degli uffici tecnici, , consulenti, responsabili ed addetti alle operazioni di saldatura che, a valle dell’attività formativa, avranno acquisito:
  1. Compreso i motivi e i percorsi che hanno portato alla revisione della Norma;
  2. Acquisito importanti nozioni e strumenti per affrontare le profonde novità che caratterizzano la revisione 2017 della UNI EN ISO 15614.1;
  3. Acquisito informazioni utili e approfondite sui nuovi requisiti, allo scopo di valutarne gli aspetti applicativi e i possibili impatti;
  4. Acquisito informazioni per la gestione in sicurezza delle operazioni di saldatura.
  • Contenuti Didattici
  1. Introduzione alla UNI EN ISO 15614-1
  2. Lo scopo della norma
  3. UNI EN ISO 15614-1- I principali cambiamenti 
  4. Panoramica dei requisiti ed esempi pratici
  5. L’Annex A
  6. Pericoli e rischi connessi alle operazioni di saldatura: rischio fisico; rischio chimico; rischio biologico; rischio ergonomico
  7. Valutazione dei rischi
  8. Matrice dei rischi
  9. Approccio alla sicurezza negli ambienti di lavoro nelle attività di saldatura
  10. Utilizzo dei Dispositivi di protezione Individuale.
  • Esercitazioni
  1. Identificazione di potenziali pericoli nelle attività di saldatura
  2. Casi di infortuni nelle attività di saldatura

Date e luoghi disponibili 

Ravenna (RA) presso Inspecta S.r.l. 23 novembre.
Sarroch (CA) 24 novembre
La spezia (SP) presso CTS S.r.l. 24 Novembre
Spoleto (PG) 06 Dicembre
Porto Torres (SS) 06 Dicembre
Arbatax presso B.Metal. S.r.l. 13 Dicembre
Venezia 15 Dicembre
Consulta il il corso sul sito di DNV-GL

Vuoi iscriverti a questo corso?

Clicca qui

Vuoi saperne di più?

Contattaci

Presentazione di CTS @EUROCORR 2017 – Attività di laboratorio relative alla corrosione in ambito nautico: ricerca sulle cause dei danni

I fenomeni di corrosione in ambito nautico sono di interesse principale per molteplici applicazioni ingegneristiche come le piattaforme off-shore, le barche a vela e yacht a motore. I principali danni sono generalmente localizzati sul sistema di spinta e propulsione così come sul sistema e la struttura a scafo sommerso della nave stessa e sulle tubazioni e valvole di interconnessione delle acque di mare.
Nel seguente documento, che abbiamo presentato come speakers all’ EUROCORR 2017, sono riportate cinque diverse storie di casi da noi studiati, in cui abbiamo posto l’attenzione sull’analisi condotta dal nostro team di laboratorio, che ha portato alla definizione dei danni nonchè alla valutazione e la descrizione delle più adeguate tecniche di riparazione e di prevenzione, a seconda delle circostanze.

C. Dellabiancia, L. Rolla, V. De Luise, S. Rinoldi, M. Dellabiancia

LEGGI QUI IL DOCUMENTO INTEGRALE

Appearance of the internal surfaces of sample N°3

Appearance of the internal surfaces of sample N°3

Attività di laboratorio effettuate su tubazioni saldate in acciaio inossidabile relative ad impianto di raffreddamento acqua mare occorso in avaria

Il CTS parteciperà al Convegno “Giornate Nazionali sulla corrosione e protezione”, a Milano dal 28 al 30 giugno 2017, dove presenterà due memorie.

Continua a leggere

Valutazione del fenomeno di degrado prodottosi su tubi in acciaio al Cr-Mo relativi a banco surriscaldatore di impianto termovalorizzatore

Il CTS parteciperà al Convegno “Giornate Nazionali sulla corrosione e protezione”, a Milano dal 28 al 30 giugno 2017, dove presenterà due memorie.

Continua a leggere

EUROCORR 2017 – 20th International Corrosion Congress & Process Safety Congress

CTS partecipa al Convegno EUROCORR 2017 , tra gli speakers nella sezione “JS in memory of Prof. Francesco Mazza”.

Continua a leggere

Attività di laboratorio collegate a casi di corrosione in ambito nautico: ricerca delle cause di danneggiamento

A seguito dei controlli effettuati su componenti di imbarcazioni, sono stati riscontrati vari tipi di corrosione. Tali casi coinvolgono diversi materiali usati nelle imbarcazioni o negli apparati.

Continua a leggere

CTS al Convegno 2017 “Giornate Nazionali sulla corrosione e protezione”

Il CTS parteciperà al Convegno “Giornate Nazionali sulla corrosione e protezione”, a Milano dal 28 al 30 giugno 2017, dove presenterà due memorie.

Continua a leggere